martedì 28 giugno 2011

La scuola degli ingredienti segreti - Erica Bauermeister



Ciao a tutti!
Oggi vi presento il secondo libro "estivo".
Per il mio compleanno i miei genitori mi hanno regalato un buono di 50 euro da spendere nella mia libreria preferita e, un giorno, appena ho avuto l'occasione per farlo, sono passata in Ancona e ho fatto un bel giro da "Gulliver". Tra gli altri libri ho deciso di acquistare questo, in particolare, sia perchè la copertina mi ha colpito dal primo istante sia perchè ne avevo sentito parlare su youtube da una ragazza che apprezzo moltissimo e che da qualche settimana è diventata mamma di due gemelline: Stella e Antonietta.
A questo proposito voglio dedicare la mia recensione a vaxl2007 e farle tantissimi auguri!


Si intitola: "La scuola degli ingredienti segreti", edito da Garzanti, prezzo 10,90 euro, pagine 205 e codice ISBN 9788811694267.

Il libro è suddiviso in 9 capitoli ognuno dei quali racconta contemporaneamente sia la storia di un personaggio che il contenuto della lezione della scuola degli ingredienti segreti. Ora vi spiego: Il primo capitolo parla della storia di Lillian e di come ha iniziato ad amare la cucina. Da ragazzina si trova a badare alla madre che, abbandonata dal marito, riesce a trovare la forza di andare avanti soltanto attraverso la lettura. La mamma legge sempre: a casa, a lavoro, mentre fa spesa, mentre fa la doccia; Lillian vuole svegliarla dal suo sonno letterario e l'unico modo che trova è la cucina. Ciò che rende speciale questa ragazza, però, è il fatto che non ha mai letto una ricetta in vita sua. Questo perchè non ha mai voluto imparare a leggere...il motivo è evidente. Insomma Lillian impara a cucinare e lo fa in un modo particolarissimo: stuzzicando non soltanto il gusto ma tutti i sensi di cui un essere umano dispone. Il suo ristorante resta chiuso di lunedì sera e Lillian decide di occupare il suo tempo libero insegnando a cucinare perciò, ogni primo lunedì del mese, apre la sua scuola di cucina. Al primo incontro si presentano 8 persone di diversa età, provenienti da diverse regioni o continenti, con diversi vissuti...in ogni capitolo seguente al primo si articola la storia di ognuno di loro e insieme ad essa anche la lezione di cucina alla quale, di volta in volta, essi partecipano.

Inoltre, al termine del libro, sono stati inseriti dei contenuti speciali: si tratta di un'intervista all'autrice e di ben due ricette segrete....io le proverei....magari in un giorno di pioggia, quando la temperatura non è alta come in questi giorni.

Ho letto questo libro in un pomeriggio. Scorre che è un piacere, è scritto molto bene e le storie dei protagonisti sono una più originale dell'altra! Devo seguire pià spesso i consigli di Valentina (alias Vaxl2007).
Se non sapete cosa leggere sotto l'ombrellone vi consiglio vivamente di provare questo libro, perchè la spiaggia è il luogo adatto alla lettura di una storia come questa. Ricordo che due anni fa, durante la prima settimana di mare al termine dell'anno scolastico, mi portai in spiaggia Anna Karenina di Tolstoj. Bhè, ammetto che è un libro meraviglioso, ma non non è proprio adatto nè alla spiaggia nè all'estate. Quindi non fate come me! Leggete libri leggeri e divertenti anche perchè così la vostra "voglia" di letture aumenterà e non vi stancherà. E non è vero che in spiaggia si deve soltanto giocare a beach volley o a racchettoni, non c'è niente di meglio di un buon libro per rilassarsi e godersi quel meritato riposo, tanto atteso.

Buon mare a tutti!