Passa ai contenuti principali

Post

LA PESTE SCARLATTA - Jack London

Il mio rapporto con Jack London è burrascoso, da molto tempo. Se provo a ripescare nella mia memoria il perché di questa presa di posizione nei suoi confronti, mi rendo conto che effettivamente è del tutto immotivata.
Non ricordo se fosse alle medie o durante i primi anni del liceo, però ricordo che avevo pescato Il richiamo della foresta dalla lista dei libri da leggere per compito, con la motivazione forse più becera e banale: era tra i libri che avevo in casa. Si trattava di una vecchia edizione di quelle collane che si acquistano con La Repubblica o Il Corriere, era anche abbastanza mal messa, la copertina acquarellata che proprio non si poteva guardare. 
Ora vi direte, possibile che anche l'oggetto libro influisce nell'esperienza di lettura? Eh sì, anche l'oggetto trasferisce un sentimento. La mia edizione de Il richiamo della foresta, a un certo punto, aveva iniziato a perdere le pagine. La traduzione non era adatta alla mia età e, alla fine, neanche la storia mi av…
Post recenti

LA RAGAZZA SCOMPARSA - Shirley Jackson

Finalmente torno da queste parti a pubblicare recensioni nuove. In questi ultimi anni mi sono presa lunghi periodi di pausa, ho promesso che avrei scritto ancora e puntualmente non ho mantenuto la parola. Però sai, lettore, la vita mi ha stupita in un milione di modi.
Non starò qui a fare l'elenco dei disastri e dei successi, però voglio farti sapere che -finalmente- ho recuperato la stabilità di cui ho bisogno per potermi sedere e scrivere, leggere libri e condividere recensioni. Quindi eccomi qui a iniziare l'anno con una nuova recensione.

Una cosa voglio dirtela, se continuerai a leggere i miei articoli ti accorgerai che gli unici libri di cui scriverò sono libri scritti da autori americani, perché nei miei obiettivi c'è proprio quello di fare di Letterando un blog incentrato su questo particolare tipo di letteratura.
Leggo anche altro, chiaramente è così, ma in questo spazio virtuale troverai solo delle riflessioni riguardo la letteratura americana e riguardo quei libr…

FRANNY E ZOOEY - JD Salinger

Buon 2019 e buon inizio!
Come ogni anno, il mio inizio coincide con la (ormai) rilettura di uno dei libri di Salinger.
Quest'anno ho deciso di riprendere Franny e Zooey, perché non ricordavo con precisione le frasi sottolineate durante le precedenti letture.

Perché rileggo gli stessi libri?
In realtà non lo faccio tanto spesso. Però è anche vero che ormai da qualche anno Salinger dà il via alle danze. Il motivo? Il compleanno dello scrittore.
Salinger nasce il 1 gennaio 1919 a New York e per festeggiare il suo compleanno mi piace incontrarlo tra le sue parole e tra le pagine dei suoi libri.

Il compleanno di Salinger non è l'unico motivo per cui ogni anno decido di rileggere le sue storie. Il vero motivo nasce anni fa, quando mi stavo per laureare in lettere e avevo deciso che nella vita volevo diventare una scrittrice. Cioè, avevo deciso che volevo vivere di scrittura. Allora avevo iniziato a frequentare un corso di scrittura narrativa in una casa editrice di Ancona, la Catt…

ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO - Gail Honeyman

Era il primo giorno di mare e, siccome non ero riuscita a decidere quale libro portare con me in spiaggia, avevo scelto di recuperare un po' di letture arretrate. Quindi ho indossato il costume più ridicolo della mia collazione e ho infilato in borsa Wired,La Lettura, La Repubblica, L'internazionale, Il Libraio e Lettere:tutti.

Sono arrivata in spiaggia e ho aperto la prima pagina de Il Libraio. C'era una delle ultime uscite firmate Garzanti Editore.
Insomma, senza girarci troppo intorno, vi dico subito che dopo aver letto la trama e l'estratto in allegato ho comprato il libro. Vi dico anche che esattamente due pomeriggi dopo avevo anche terminato il libro ed ero anche molto soddisfatta della mia lettura.
Si tratta di Eleanor Oliphant sta benissimo di Gail Honeyman e spero vivamente di trovarlo nelle vostre wish list, tra le vostre letture estive o di sapere che lo avete già letto.

Sono sempre stata orgogliosa di cavarmela da sola nella vita. Sono l'unica sopravvi…

PINK MOJITO - 5 libri da portare sotto l’ombrellone

Sotto l’ombrellone cosa fare se non leggere?
Il mese scorso hai letto il mio articolo sulla Chick Lite sicuramente starai pensando che i 5 libri che ti sto per consigliare riguardano romanzi rosa e o proprio il genere Chick lit. E invece ti stupirò! Non c’è scritto da nessuna parte che una ragazza di vent’anni debba per forza essere costretta a leggere e rileggere la saga di “I love shopping” sotto l’ombrellone. Di libri divertenti e scorrevoli ne è pieno il mondo e con questa piccola guida alla lettura estiva, se vorrai fidarti di me, ti farò scoprire un’alternativa interessante che potrebbe aiutarti in tutti quei momenti in cui sarai sotto l’ombrellone cercando qualcosa da fare. Hai già scelto borsa, costume, ciabatte infradito e crema solare, ma ti manca il libro da portare con te sotto l’ombrellone. Hai mai sentito parlare delle raccolte di racconti? Continua qui!