Passa ai contenuti principali

1984 - George Orwell


 Ciao a tutti!
Ho trovato il genere di cui ho bisogno in questo triste e insonne periodo... i C L A S S I C I!
Mi sono resa conto di averne qualcuno sul comodino, ancora mai iniziato, e allora?
Ho iniziato subitissimo!




Come primo libro ho deciso di leggere questo 1984 di George Orwell, la mia è un'edizione classici moderni Mondadori, prezzo 9.50, 305 pagine, codice ISBN 9788804507451.


Winston, il protagonista, vive in un mondo diviso in tre superstrati in guerra tra loro: Oceania, Eurasia ed Estasia. La particolarità di questo mondo risiede nel fatto che non c'è libertà. I cittadini sono degli "automi" che vivono in umili case abbastanza logore e mal ridotte; che si vestono tutti allo stesso modo con le stesse identiche tute, fornitegli dal partito; e sono controllati 24 ore su 24 dal grande fratello e dai teleschermi che possiedono all'interno di ogni casa.
Il teleschermo scandisce le giornate attraverso la ripetizione del medesimo palinsesto: la mattina una signorina tonica e magra impone gli esercizi ginnici da svolgere, suddividendo il tempo in relazione alle fasce d'età. Durante la giornata altre signorine cantano canzoni stupide e martellanti che nei loro testi contengono slogan politici o "suggerimenti" da seguire per essere dei bravi compagni. In seguito, poi, vengono trasmessi i due minuti d'odio: l'Oceania, in cui Winston vive, è perennemente in guerra da tempo immemore con le altre due potenze e, nei due minuti d'odio, il partito trasmette le immagini delle distruzioni, degli omicidi e di tutto ciò che succede in guerra.
Ovviamente ogni cittadino è controllato: se non esegui bene gli esercizi riservati alla tua fascia d'età la signorina, chiamandoti per nome e cognome, ti rimprovera dal teleschermo; se durante i due minuti d'odio non lanci oggetti contro il nemico e non urli oscenità nei confronti dello stesso potresti rischiare di essere vaporizzato...
Insomma, un modo terribile in cui non esiste più niente al di fuori del partito e delle sue regole non scritte. Qualsiasi comportamento contro il grande fratello, e i suoi baffetti neri, viene punito con la vaporizzazione. Anche se durante il sonno parli e parli contro il partito vieni vaporizzato. I tuoi figli vengono educati in modo tale che se per caso dovessero dubitare dei genitori e della loro "integrità morale" l'unica cosa che sarà lecito compiere è fare la spia al grande fratello e far vaporizzare i genitori.
Cosa significa vaporizzare?
Significa che oggi sei qui e domani non sei mai esistito: se oggi mentre dormi il teleschermo capisce che non sei felice di vivere la tua vita la psicopolizia ti verrà a prendere di notte e tu non sarai mai esistito. I giornali si occuperanno di far sparire tutte le informazioni sul tuo conto, tutti i documenti e gli atti scritti che ti riguardano. Tu non ci sarai più, sarai vaporizzato.
Questo è il mestiere di Winston. Lui lavora al Times e si occupa di riscrivere e modificare tutti gli articoli che riguardano le persone vaporizzate.

Winston, durante la storia, si innamorerà di Julia (anche se non consentito da partito) e di nascosto complotterà contro il grande fratello insieme alla sua compagna, pagandone a caro prezzo tutte le conseguenze possibili e immaginabili.


Libro super-meraviglioso!
Terminato in due notti. Winston è un ribelle che non sa di esserlo fin quando non incontra la sua anima gemella. Ho adorato tutta la parte che riguarda la sua tortura nel momento in cui viene smascherato: ho sofferto con lui, ho avuto paura per lui, mi batteva forte il cuore..
Un classico meraviglioso e altamente suggestivo, il linguaggio di Orwell è magistrale, la sua fantasia è indiscutibilmente unica, i personaggi sono ben costruiti, gli ideali sono allucinanti.
E' allucinante anche pensare cosa diavolo aveva nella testa lo scrittore al momento della stesura del libro. Si percepisce il disagio e la sofferenza derivata dai conflitti mondiali e Orwell è talmente bravo nel descrivere il tutto che mentre stai leggendo il suo libro ti sembra di vivere nello stesso mondo di Winston. Arrivi a percepire i suoi sentimenti, senti l'odore della paura.
Fantastico....ma perchè non l'ho letto prima!?

Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire.
Italo Calvino