Passa ai contenuti principali

Baudelaire


Ciao a tutti!
Finalmente ho un pò di tempo per me.

Lunedì e Martedì ho sostenuto due importanti esami per i quali stavo studiando da metà Luglio circa. Immaginate lo stress accumulato in tre mesi di studio; aggiungete il fatto che mi sono impegnata; che ho studiato; che ho letto riletto e ripetuto allo sfinimento; che non sono uscita; che ho passato giornate intere in pigiama; che sono riuscita a sopravvivere grazie alla forza del caffè; che i giorni passavano e che più i giorni passavano meno mi sentivo pronta; il mio cuore che batteva forte (al limite dell'infarto); la memoria che scarseggiava...sommate il tutto e pensate a quanto mi sia logorata.
Però anche questa volta c'è un però: credo che non esista sensazione più bella di quella che si prova quando si riesce a superare un ostacolo importante (oppure due, come in questo caso); non c'è sensazione più bella di quella che si prova quando si arriva al traguardo di qualcosa a cui abbiamo dedicato tempo e fatiche... non c'è sensazione più bella di quella che si prova quando ci si toglie un peso enorme dallo stomaco. Martedì mi sono sentita ripagata di tutti gli sforzi fatti.
Mi sono logorata anima e corpo però i risultati sono stati quelli sperati.

Vi dirò di più...per festeggiare questa titanica impresa mia madre è tornata a casa con questa meraviglia tutta per me:




Esiste niente di più bello???
Baudelaire, tutte le poesie e i capolavori in prosa. Un altro libro della serie de I Mammut pubblicati dalla Newton Compton Editori: Prezzo 14.90 euro, 919 pagine, codice ISBN 9788854124493.

Che meraviglia. Ho sfogliato e risfogliato questo libro allo sfinimento: adoro Baudelaire.
Purtroppo, e ribadisco purtroppo, al liceo Baudelaire non si studia affatto o in casi rarissimi lo si studia come esempio per contestualizzare e approfondire il movimento dei Poeti Maledetti o Maledettismo, che dir si voglia.
Questo perchè non c'è tempo. I professori di lettere al liceo si soffermano solo sulla letteratura italiana perchè non si può fare tutto. Io, invece, ho avuto la fortuna di incontrare una professoressa BRAVA che su Baudelaire si è soffermata.
Poi all'univerità ho avuto la grandissima fortuna di incontrare un professore fantastico, grande amante di Baudelaire...tanto che nonostante il corso fosse un corso di storia dell'arte, ha utilizzato come fulcro Baudelaire e il suo saggio "Il pittore della vita moderna". Sì, perchè non tutti lo sanno ma Baudelaire oltre che di poesia e prosa è stato un grande intenditore di arte, i primi passi che muove nella sua carriera sono proprio verso questo meraviglioso mondo: si propone come critico d'arte già nel 1846; il suo obiettivo era diventare recensore del più grande evento di Parigi nell'ambito dell'arte cioè il Salon. Voleva dialogare con le opere d'arte e con le immagini attraverso le parole, sinestesia.
Ricordo le sue lezioni a memoria e potrei parlarvene per giorni interi però correrei il rischio di annoiarvi e questo proprio non mi va.

Vorrei invogliarvi a leggere Baudelaire perchè vorrei che anche voi percepiste ciò che sento io quando sfoglio i suoi scritti e quando ricordo tutte le belle sensazioni e tutte le idee che avevo la prima volta che l'ho conosciuto.

Uomo illuminante.

Sapevate che proprio grazie a lui l'Europa ha avuto la possibilità di conoscere Edgar Allan Poe?
Lui ha compiuto le prime traduzioni da Poe! Leggendo, comprendendo e traducendo Poe Baudelaire arriva a sviluppare una sorta di rapporto empatico, un sentimento, una vera e propria corrispondenza nei confronti di Poe. In uno dei suoi scritti Baudelaire confessa un fatto particolare: ogni sera, prima di addormentarsi, si sentiva in obbligo di dire due preghiere: una per la madre e una per l'anima di Edgar Allan Poe...non è poetico?


Cosa avete letto, cosa sapete di lui, come ve lo immaginate quando pensate a ciò che ha scritto?
Corrispondetemi! :)