Passa ai contenuti principali

Millennium Trilogy - Stieg Larsson



Ciao a tutti!
E' con un pò di tristezza che apro questo post, oggi. Ieri sera ho terminato il celebre romanzo "La regina dei castelli di carta", più di un anno e mezzo fa acquistai l'intera trilogia, era il periodo della maturità e spesso anzi che studiare passavo i miei pomeriggi a leggere questi libri...pomeriggi... Più o meno! Ricordo di aver terminato i primi due volumi nel giro di una decina di giorni.
Siccome mi scorrevano così bene e siccome il loro contenuto mi affascinava così tanto decisi di fermarmi.


Stieg Larsson è morto nel 2004. Aveva previsto di scrivere sette volumi, i primi tre sono stati completati e il quarto è rimasto incompleto. Non potevo leggere l'ultimo volume di seguito agli altri, non potevo perchè sapevo benissimo che non avrei potuto mai più leggere nient'altro scritto da questo scrittore meraviglioso. Ho resistito per più di un anno, poi però non ce l'ho più fatta, non sono riuscita a frenarmi e l'ho rispolverato dalla libreria, ho iniziato "La regina dei castelli di carta" e tre giorni dopo ho assaporato il finale di questa trilogia.

Sono triste perchè queste 857 pagine non mi sono bastate. Comunque ho deciso di parlarvene perchè se non li avete ancora letti dovete correre immediatamente in libreria o su un sito come Ibs, Bol eccetera e acquistarli e leggerli!
Proprio per questo motivo ho deciso di non raccontarvi la trama, mi limiterò a lasciarvi scritti i retrocopertina, i dettagli e qualche riflessione...questa volta non voglio svelarvi il contenuto perchè DOVETE e ripeto DOVETE fare questa esperienza: nella vita, almeno una volta, tra le altre cose bisogna necessariamente leggere La Divina Commedia, il corpus delle opere di Baudelaire, il vocabolario italiano e la Millenium Trilogy!



Volume 1: Uomini che odiano le donne, Casa editrice Marsilio serie farfalle, prezzo 21.50 euro, pagine 676, codice ISBN 9788831793322.

"Sono passati molti anni da quando Harriet, nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger, è scomparsa senza lasciare traccia. Da allora, ogni anno l'invio di un dono anonimo riapre la vicenda, un rito che si ripete puntuale e risveglia l'inquietudine di un enigma mai risolto. Ormai molto vecchio, Vanger decide di tentare per l'ultima volta di far luce sul mistero che ha segnato tutta la sia vita. L'incarico di cercare la verità è affidato a Mikael Blomkvist: quarantenne di gran fascino, Blomkvist è il giornalista di successo che guida la rivista Millennium, specializzata in reportage di denuncia sulla corruzione e gli affari loschi del mondo imprenditoriale. Sulle coste del Mar Baltico, con l'aiuto di Lisbeth Salander, giovane e abilissima hacker, indimenticabile protagonista femminile al suo fianco ribelle e inquieta, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger, E più scava, più le scoperte sono spaventose."


Volume 2: La ragazza che giocava con il fuoco, edito da Marsilio serie farfalle, prezzo 21.50 euro, pagine 754, codice ISBN 9788831794985.

"Mikael Blomkvist è tornato vittorioso alla guida di Millennium, pronto a lanciare un numero speciale su un vasto traffico di prostituzione nei paesi dell'Est. L'inchiesta si preannuncia esplosiva: la denuncia riguarda un intero sistema di violenze e soprusi, e non risparmia poliziotti, giudici e politici, perfino esponenti dei servizi segreti. Ma poco prima di andare in stampa, un triplice omicidio fa sospendere la pubblicazione, mentre si scatena una vera e propria caccia all'uomo: l'attenzione di polizia e media nazionali si concentra su Lisbeth Salander, la giovane hacker, "così impeccabilmente competente e al tempo stesso così specialmente irrecuperabile", ora principale sospettata. Blomkvist incurante di quanto tutti sembrano credere, dà il via a un'indagine per accertare le responsabilità di Lisbeth, "la donna che odia gli uomini che odiano le donne".


Volume 3: (ahimè) La regina dei castelli di carta, edito da Marsilio editore serie farfalle, prezzo 21.50 euro, pagine 857, codice ISBN 9788831796774.

"La giovane hacker Lisbeth Salander è di nuovo immobilizzata in un letto d'ospedale, anche se questa volta non sono le cinghie di cuoio a tratenerla, ma una pallottola in testa. E' una minaccia: se qualcuno scava nella sua vita e ascolta quello che ha da dire, potenti organismi segreti crolleranno come castelli di carta. Deve sparire per sempre, meglio se rinchiusa in un manicomio. La cospirazione di cui si trova suo malgrado al centro, iniziata quando aveva solo dodici anni, continua. Intanto, il giornalista Mikael Blomkvist è riuscito ad avvicinarsi alla verità sul terribile passato di Lisbeth ed è deciso a pubblicare su Millennium un articolo di denuncia che farà tremare i servizi di sicurezza, il governo e l'intero paese. Non ci saranno compromessi"


Che dire?
  1. Lisbeth Salander è affascinante per la sua forza interiore e per il suo passato devastante. E' una donna piena di risorse, intelligente, carismatica e inquietante al tempo stesso.
  2. Mikael Blomkvist è descritto come il classico uomo "farfallone" al quale piacciono molto le donne e pranzare con caffè e tramezzini.
  3. Millennium, probabilmente, è la versione svedese e cartacea del nostro italianissimo programma televisivo Report, condotto da Milena Gabanelli. Se avete notizia di un giornale simile in Italia non esitate a lasciarmi il nome della testata scritto in un commento...perchè è di questo che gli italiani hanno bisogno. Il lavoro di Mikael Blomkvist è quello di chiarire e fare luce sui fatti e sulle persone che amministrano il suo paese. E' un uomo brillante, intelligente, che non da mai peso alle "dicerie" e che si impegna al 1000% nel suo lavoro.
  4. Lo stile dello scrittore è perfetto per un giallo: scorrevole, intrigante. Appena concludevo un capitolo non potevo non proseguire con il successivo. I colpi di scena spuntano come funghi, il ritmo è serrato e i continui cambi di scena all'interno di ogni capitolo fanno sì che questo non diventi pesante o noioso. Sembra di stare dentro un film. Coinvolgente, entusiasmante, forse unico. Larsson era una penna sottilissima, peccato che non potrà deliziarci mai più con i suoi scritti.
Questi libri e questo autore resteranno vivi nella mia memoria.
Cosa ne pensate? Avete letto Millenium?? Vi ho incuriosito almeno un pò??


PS: Si dice che l'ex compagna di Larsson vorrebbe completare di suo pugno il quarto volume. Sinceramente non so se lo comprerei perchè non sarebbe la stessa cosa. Secondo me la casa editrice Marsilio dovrebbe pubblicare quelle 200 pagine a prescindere dal dove l'autore si sia fermato. Personalmente, se ci fosse la possibilità, leggerei anche gli scarabocchi sui suoi libri di matematica; i biglietti di auguri; le liste della spesa e forse anche le sue agende...