Passa ai contenuti principali

Tutte le poesie - Rimbaud


Buongiorno amici lettori,
mi sono presa questa mattinata di pausa studio proprio per finire le recensioni che mi mancano. Questa settimana dovrei avere un altro esame e quindi gli unici libri che vedrò saranno quelli da studiare.
Nel programma di questo esame, però, Rimbaud è presente.
Ovviamente abbiamo trattato il Simbolismo e al suo interno, grazie a Verlaine, si è sviluppato questo movimento Simbolista tutto francese: Il Maledettismo.
Rimbaud, insieme a Mallarmè, Verlaine e Baudelaire, è uno dei maggiori esponenti di questo movimento filosofico-poetico.


Edito da Newton Compton, non conosco il prezzo perchè mi è stato regalato per Natale, pagine 366, codice ISBN 9788854119451.

Non avevo mai letto niente di Rimbaud fino ad ora, ad esclusione di qualche poesia al liceo, sull'antologia scolastica. Se devo proprio essere sincera, una volta terminato il libro, qualche giorno fa, sono rimasta un pò male, perchè mi aspettavo qualcosa di più da questo poeta così tanto osannato ed amato da tutti.
Purtroppo ha scritto molto poco ed è morto molto giovane, non come Corazzini, ma poco ci manca.
Forse sarà per questo, forse il motivo è che questa raccolta è la sua prima e unica, o forse dovrò semplicemente rileggerlo per capirlo meglio.

Con Baudelaire non ho avuto bisogno di una seconda lettura, ma Baudelaire è un poeta più maturo e più profondo. In questa raccolta, le poesie non sono così "poetiche" come dovrebber essere, come lo sono quelle di Baudelaire, anche se più macabre a volte. Queste poesie sono quasi Idilli, ma nel senso più antico del termine: sono descrizioni di paesaggi, di persone, di luoghi, in poche righe.
Troppo reali, forse, o troppo descrittive.

Nonostante questo non mi sento di giudicare Rimbaud, ora.
Sicuramente rileggerò questo libro.

PS: non contenta del risultato a fine lettura ho letto anche l'introduzione scritta da Gianni Nicoletti, ordinario di lingua francese presso l'università Cà Foscari di Venezia, e devo dire che dopo aver letto la storia di questo giovane artista, non come ci viene presentato nelle antologie scolastiche o nei manuali di letteratura, ma come è conosciuto da un suo "fan", da uno studioso che ne conosce vita, morte e miracoli e che, soprattutto stima e ammira questo poeta....bè, le cose cambiano.
Quindi: se avete la stessa edizione che possiedo io, state per leggere questo libro, prima leggete l'introduzione e poi passate alle poesie, sicuramente il risultato sarà migliore di quello da me ottenuto.
O per lo meno con me ha funzionato!