mercoledì 8 febbraio 2012

L'Esclusa - Luigi Pirandello



Anche questo libro è stato spesso tenuto in causa durante il corso di Letteratura italiana moderna e contemporanea che ho seguito durante il primo semestre.
Io adoro Pirandello e avevo già letto questo libro in terza media e il quinto superiore. Essendo molto corto e interessante ho voluto riprenderlo in occasione del "famoso esame":



La mia è un'edizione Newton Compton, prezzo di copertina 5 euro, pagine 180, codice ISBN 8879835858

Si tratta del primissimo romanzo scritto da Luigi Pirandello, infatti, in esso si nota una certa componente Verista che verrà via via scemando nei romanzi più recenti.
La protagonista di questa storia è una donna, Marta Ajala, moglie di Rocco Peantagora. Questa donna viene cacciata di casa dal marito, anche se incinta del loro primogenito ed il motivo è un presunto tradimento. Un giorno, Marta stava rispondendo ad una lettera inviatale dall'onorevole Alvignani quando nella stanza entra Rocco che fraintende la situazione e istintivamente la caccia di casa. Questa situazione avrà delle fortissime ripercussioni nella famiglia Ajala: il padre, Francesco, morirà di ictus, Marta perderà il suo bambino e la conceria di famiglia chiuderà i battenti costringendo la madre Agata e le sorelle Maria e Marta a cambiare città per non morire di fame.
Marta, e quel che rimane della sua famiglia, si trasferisce a Palermo dove inizia ad insegnare in una scuola, al fine di poter mantenere madre e sorella. Qui si ripresenterà la causa di tutti i suoi guai, l'Alvignani, che inizierà, questa volta veramente, una relazione con Marta, proprio nel momento in cui suo marito, Rocco, si era deciso a raggiungerla per perdonarla a farla tornare a casa.

E' un romanzo surreale e grottesco, una commedia degli equivoci capace di innervosirti fino a farti venire voglia di entrare nele sue pagine, agguantare uno ad uno ognuno dei personaggi e scuoterlo come una maracas. Allo stesso tempo è un romanzo forte per il suo messaggio: le donne non sono così deboli come sembrano e gli uomini dovrebbero essere meno impulsivi perchè poi potrebbero pentirsene!
Al prossimo post!