Passa ai contenuti principali

Un regalo da Tiffany - Melissa Hill


Caro amico lettore e cara amica lettrice,
questa mattina mi sono svegliata tardissimo e non ho studiato nemmeno un po', ma credo di essere giustificata: ieri sera ho partecipato ad una cena insieme a tutti i compagni di classe delle elementari! Con il maestro e la maestra! Siamo stati dalle 9 alle 2 di notte a raccontarci aneddoti e ricordi di quei meravigliosi cinque anni passati insieme. E' stato bellissimo ed emozionante, ma ho fatto davvero tardi :P e quindi eccomi qui. Invece di studiare vi parlo di un altro libro che ho letto nel mese di Giugno. (si lo so, sono un po' in ritardo, ma la settimana scorsa ho studiato davvero!!!):

Un regalo da Tiffany, edito da Newton Compton, prezzo di copertina 5.90 euro, 401 pagine, codice ISBN 9788854137349. Regalatomi da miomarito!

Trama: A New York, sulla Fifth Avenue, il giorno della vigilia di Natale due uomini stanno comprando un regalo per la donna di cui sono innamorati. Gary, che quasi aveva dimenticato il regalo per la sua fidanzata Rachel, sta acquistando per lei un braccialetto portafortuna. Ethan invece sta cercando qualcosa di speciale: un anello di fidanzamento per Vanessa, uno splendido solitario con il quale si inginocchierà davanti a lei e le farà la romantica proposta di matrimonio. Ma quando per sbaglio, all'uscita del negozio, i due regali vengono scambiati, Rachel si ritroverà al dito l'anello destinato a Vanessa. E per Ethan riportarlo alla donna per la quale lo ha scelto non sarà affatto semplici. Soprattutto se il destino ha altre idee.

Lettura iniziata il 21 Luglio e terminata il 24 Luglio. Scorrevole, leggera e piacevole.
Un chick-lit a tema Tiffany...c'è qualcosa di meglio?
Stavo leggendo il quarto libro del Project 10 books e non ho resistito. Ho bloccato la lettura e ho iniziato questo. Ne avevo sentito parlare da tantissime ragazze, dia giornali, dai blog e la curiosità era tanta. Così l'ho iniziato e terminato in un frangente di tempo molto breve, nonostante le 400 pagine.

Come nei migliori chick-lit abbiamo due storie che si incrociano.

  • Da una parte c'è il serio professore universitario che, dopo attente riflessioni, decide di acquistare un anello di fidanzamento alla sua fidanzata. Nelle prime cento pagine lo vediamo ritirare il famoso pacchetto, con la scatolina blu-uova-di-pettirosso e nastro bianco, nella gioielleria che da sempre fa sognare noi inguaribili romantiche: Tiffany. Dolcissima la scena in cui Ethan e sua figlia, la piccola Daisy, vedono l'anello e discutono di come sarà il momento in cui lo doneranno a Vanessa.
  • Dall'altra parte c'è Gary, un macho tutto moto e vestiti costosi che, guarda caso, sta facendo shopping. All'ultimo momento si ricorda che si trova a New York, che è la vigilia di Natale e che la sua fidanzata lo sta aspettando per cena. Proprio qui, in questo momento, mentre pensa (tra le altre cose) che gli servirebbero proprio un paio di gemelli da abbinare alla camicia di Hugo Boss, si rende conto che magari sarebbe anche il caso di prendere un regalino per Rachel. Si trova davanti a Tiffany, entra e acquista la cosa meno costosa che trova: un braccialetto portafortuna, così...tanto per.
Le storie si incrociano quando i due uomini, uscendo contemporaneamente dal negozio, si scontrano. Gary corre verso la strada per fermare un taxi e viene investito. Perde subito conoscenza e non si accorge che Ethan lo soccorre e che la piccola Daisy si preoccupa che i suoi pacchetti non vengano rubati. 
Quando arriva l'ambulanza insieme a Gary vengono caricate le sue buste...e non solo.
Poche pagine dopo vediamo Vanessa aprire i suoi regali e ricevere un braccialetto portafortuna e Rachel, invece, un solitario da ventimila dollari. I pacchetti di Tiffany sono stati scambiati.

Mi sono appuntata una piccola riflessione, che mi va di condividere con voi.
Apprezzo molto gli scrittori che riescono a creare personaggi "Odiosi".
Mi spiego meglio: esistono diversi tipi di personaggi, e questo lo sappiamo tutti. Ci sono quei personaggi che incarnano uomini e donne ideali, senza difetti, perfetti in ogni risvolto del loro carattere, amabili, che ricordiamo per anni, ai quali ci affezioniamo tanto da utilizzarli nella vita reale come mezzo di paragone. "Wow, Mr Darcy di Orgoglio e Pregiudizio è l'uomo ideale, anche a me piacerebbe ricevere una dichiarazione d'amore come la sua, e le sue lettere...ne vogliamo parlare?...gli uomini di oggi non scrivono più lettere così!". Secondo me è semplice, troppo semplice creare personaggi di questo genere.
Molto molto molto più difficile è creare personaggi odiabili. Uomini e donne che per la loro stupidità, il loro essere inutili, cattivi, spocchiosi e tutte le altre cose terribili che possono venirvi in mente, riescono a suscitare odio profondo nel lettore. Quell'odio che ti fa venir voglia di entrare nel libro solo per picchiarli, riempirli di parolacce e gestacci osceni...non so se mi spiego.

Bhè, Melissa Hill è stata fantastica. E' riuscita a creare due personaggi di sesso maschile uno più odioso dell'altro. Talmente odiosi che poi finisci per provare tenerezza nei loro confronti.
Ad esempio Gary.
Scopre che il regalo di Rachel non è il regalo che lui aveva comprato per Rachel, ma si tratta di un'altra cosa, l'oggetto è diverso, il significato è diverso e il prezzo...lasciamo stare. Lui, e sentite la perla del genio, non fa due pi+ due come tutti. No. Non pensa che magari il pacchetto appartiene a qualcun'altro, No! Lui si sente fortunato: per Gary quello è il segno di un gentilissimo destino che gli fa trovare in un pacchetto, che contiene un oggetto pagato 150 dollari, un altro oggetto che ne vale giusto 20000. E allora? E allora cavalchiamo l'onda del destino, facciamo una proposta di matrimonio alla fidanzata che non avevamo intenzione di sposare e dimentichiamoci che quell'anello non lo abbiamo comprato noi!
Ma si può essere più idioti?
Ma Ethan non è da meno.
Ethan che sa che i pacchetti sono stati scambiati e incontra mille volte Rachel, ma ogni volta non ha il coraggio di dirle che il suo fidanzato le ha regalato l'anello destinato ad un'altra donna, per di più pagato da un altro uomo. Passano i mesi! Lui si vede a pranzo, cena e colazione con Rachel, ogni volta vorrebbe dirglielo e ogni volta non ci riesce. Intanto lei organizza il suo matrimonio fasullo, sceglie le tovaglie e i tovaglioli da abbinare, la location, l'abito, il menù del matrimonio. E lui continua imperterrito a nascondere il fatto che l'anello che ha comprato per Vanessa si trova sul suo dito, quello di Rachel, quello SBAGLIATO, e che Gary glielo sta praticamente rubando, un anello per il quale ha risparmiato una vita, che costa tanti tantissimi soldi...ma niente. L'anello resta sul dito di Rachel che è ignara di tutto, mentre Ethan si rode il fegato e sta zitto.

Due idioti di questo genere non credo che sia semplice trovarli in giro. Voglio vedere quale persona che ha speso 20000 dollari per un anello lascia che il primo idiota che passa lo prenda per sbaglio e lo regali alla SUA di fidanzata. Un furto. Ma niente. Lui sta zitto. Perchè? perchè non vuole ferire i sentimenti di una perfetta sconosciuta.

Sono proprio loro a rendere la lettura così interessante. Non vedi l'ora di sfogliare la pagina per vedere quale sarà l'idiozia successiva. Sicuramente è un libro con il quale non ci si annoia!
Io lo consiglio a tutte le amanti del genere e a tutte le appassionate di Tiffany.
Se decidete di leggerlo preparatevi a ridere di fronte a situazioni paradossali e al limite del verosimile!
5 stelle! Aggiudicato!